Notizie e Comunicati dal Fondo


Approvato il bilancio consuntivo 2020
Lo scorso 28 maggio, a maggioranza dal Cda, è stato approvato il bilancio consuntivo relativo al 2020 del Fondo Pensione Complementare dei Giornalisti Italiani. Prosegue il trend positivo del 2019, questi gli andamenti: +6,31% per il Lungo Termine, +4,39% per il Medio Termine, + 0,02 per il Breve Periodo (nato da poco), +1,03% per il Garantito. Nella comunicazione Periodica agli iscritti, in arrivo a breve, ogni giornalista troverà il dettaglio della propria posizione. La comunicazione illustrerà anche le iniziative realizzate dal Fondo nel corso del 2020.

Ecco il primo bando per Fondi di investimento alternativi (FIA)
Luce verde per il processo di selezione di Fondi di investimento alternativi (FIA) cui affidare una porzione del patrimonio in gestione al Fondo Giornalisti, fino a un massimo di 80 milioni di euro per i prossimi 5 anni. I settori di investimento previsti sono private debt, private equity e infrastrutture, ripartiti tra i comparti Medio e Lungo Termine. È la prima volta che il Fondo Giornalisti propone un bando sugli asset reali, in cui investono i FIA. Mantenendo saldo l’obiettivo di garantire rendite adeguate ai nostri iscritti grazie a scelte accorte e prudenti, gli investimenti alternativi permettono di aumentare la diversificazione del portafoglio e ridurre i rischi, rendendo più stabili i rendimenti, soprattutto nelle fasi altalenanti dei mercati. Investire in queste asset class consente anche di investire direttamente sulle imprese e quindi sull’economia reale del Paese, mettendo a frutto sul territorio una parte dei contributi dei lavoratori. Clicca qui per info e testo completo del bando.

Fondo Giornalisti: perchè conviene
Benefici fiscali, possibilità di iscrivere i familiari a carico e molto altro. Il Fondo Giornalisti ti offre la possibilità di costruire nel tempo una solida pensione complementare a quella principale. Con importanti vantaggi fiscali fin da subito: i contributi versati da te e dall’azienda sono deducibili, cioè vanno a ridurre il tuo reddito imponibile, fino a un massimo di 5.164,57 euro all’anno (senza considerare il flusso di TFR). E il risparmio ti viene riconosciuto direttamente in busta paga. Non solo: sapevi che possono iscriversi al Fondo anche i tuoi familiari a carico? Basta un contributo iniziale di € 150, poi decidi tu liberamente misura e frequenza dei versamenti a loro favore. Una volta indipendente, il tuo familiare resterà iscritto al Fondo e alimenterà autonomamente la sua posizione con i suoi contributi volontari. Scopri i vantaggi fiscali e come aderire.

Come accedere all'area riservata e richiedere la password
L’area riservata del sito internet del Fondo Giornalisti è uno strumento utile e veloce per ottenere tutte le risposte in completa autonomia. Puoi richiedere la password attraverso tre modalità:
1) se non sei in possesso del numero di iscrizione, devi compilare il “modulo per la richiesta dei codici di accesso”, che trovi nella sezione modulistica del nostro sito internet, e trasmetterlo unitamente a un documento di identità valido all’indirizzo email: servizi@fondogiornalisti.it;
2) se sei già in possesso del numero di iscrizione, puoi cliccare sul seguente link e seguire la procedura: https://fondipensione1-f.previnet.it/fondi-pensione/ecol-fondogiornalisti-registration/password.do
Il numero di iscrizione è reperibile nella comunicazione periodica agli iscritti;
3) se sei in possesso di un personale indirizzo PEC, puoi richiedere la password senza documentazione, inviando una email alla nostra PEC: fondogiornalisti@pec-giornalisti.it
Non è altresì possibile fornire informazioni sui numeri della propria posizione telefonicamente.