Notizie e Comunicati dal Fondo


Il 2016 e’ stato un anno ancora positivo per i tre comparti. Il cambiamento di strategia di investimento e la scelta di nuovi gestori decisi due anni fa stanno dando i risultati sperati mentre i tre appuntamenti che avevano sollevato nei mercati più di una preoccupazione (brexit, elezioni americane e referendum in Italia), non hanno avuto il temuto effetto negativo anche se non sono mancati momenti di tensione.

Rendimenti Nel 2016 l’andamento dei tre comparti è stato il seguente

Garantito +0,02%
Prudente +4,28%
Mix +4,39%

Ricordiamo che il rendimento netto del Tfr è stato del +1,49%. Dunque solo il Garantito non ha rispettato le attese rispetto all’andamento del Tfr mentre Prudente e Mix (sui quali si gioca maggiormente la capacità del gestore di fare scelte autonome al fine di ottimizzare i rendimenti) hanno raggiunto risultati piu’ che soddisfacenti al termine di un anno che aveva esordito con pesantissime perdite sui mercati internazionali. Il raffronto con il Tfr diventa ancora piu’ significativo se analizziamo il rendimenti netti cumulati dal 2009 ad oggi

Tfr +18,02%
Garantito +26,34%
Prudente +30,43%
Mix +46,36%

Secondo un raffronto con altri fondi pensione (analoghi per struttura di portafoglio) preparato dalla nostra Funzione Finanza il Fondo – soprattutto nel comparto Mix- si è collocato nella fascia alta della classifica. “Dopo i risultati del 2016 – commenta il Presidente Enrico Castelli - uno dei fattori più positivi che sta emergendo è che in due anni è cambiato il posizionamento del Fondo Complementare dei Giornalisti. Oggi infatti, a differenza del passato, è in grado di garantire un buon rendimento in presenza di una minore volatilità: una buona performance e scarsa volatilità sono due ingredienti decisivi per un investimento di medio-lungo periodo come viene considerato un fondo pensione”.
Struttura
Nel corso della anno è continuata l'attività di rafforzamento della struttura. Il Fondo ha infatti nominato la figura del Responsabile e, con un apposito bando, ha scelto uno studio professionale per lo svolgimento del Controllo interno. La struttura è stata infine completata stabilizzando il contratto del legale del Fondo mentre nelle prossime settimane la Funzione Finanza, in carico all’Inpgi sarà rafforzata con la scelta di un nuovo professionista. Ruoli e figure professionali che rendono ora la Struttura non solo più autonoma e in linea con la normativa ma anche piu’ capace di valutare ed eventualmente correggere le procedure interne per offrire servizi sempre piu’ adeguati agli iscritti.
Con l’intento di rendere più agevole il rapporto con gli iscritti si sono modificati il regolamento per l'anticipazione del 75% e quello per i versamenti volontari. Infine sono state rinnovate le convenzioni con la Fnsi e l’Inpgi a cui è affidata la funzione finanza.
Pratiche on line
Nei prossimi mesi il rapporto con gli iscritti è destinato a cambiare attraverso l’informatizzazione di alcune pratiche che oggi avvengono in prevalenza attraverso moduli cartacei. La nuova convenzione (rinnovata a dicembre) con il Gestore Amministrativo che custodisce tutti i dati consentirà infatti di snellire alcune pratiche. Non appena saranno a disposizione i nuovi servizi vi avviseremo tempestivamente anche perché nella preparazione della pratica il contributo di ciascuno sarà decisivo per non far inceppare la macchina.
Nuovo Statuto
Ulteriori novità potrebbero emergere nel corso dell'anno non appena sarà approvato il nuovo statuto. La commissione di editori e giornalisti nei mesi scorsi ha infatti concluso i suoi lavori definendo una nuova bozza di statuto ora all’esame delle fonti istitutive (Fieg e Fnsi). Roma, 1 febbraio 2017